telemedicina axis communications

Un atto così semplice e naturale come osservare le persone da vicino e assistere ad eventi in prima persona, si è reso molto difficoltoso a causa della pandemia da Covid-19 e ha avuto effetti a catena in diversi settori, in particolar modo in quello sanitario, dove si è diffusa sempre di più la telemedicina.

Nello specifico, negli ultimi mesi, i sistemi sanitari di tutto il mondo sono stati impegnati per tenere il passo con l’emergenza pandemica in corso rendendo più complesse anche le quotidiane procedure mediche legate alla visita e al monitoraggio dei pazienti. Conseguentemente a queste difficoltà, è stata data una spinta all’utilizzo della tecnologia nell’ambito dei servizi sanitari accelerando quindi la diffusione degli strumenti di telemedicina.

Grazie alle nuove tecnologie è infatti ora possibile migliorare la fornitura di cure e servizi sanitari anche a distanza. Il settore della videosorveglianza rappresenta un supporto fondamentale per affrontare alcune delle sfide che ancora limitano la diffusione delle tecniche di telemedicina. Un esempio concreto al quale Axis Communications ha dato un importante supporto fornendo telecamere di ultima generazione, è il caso della Nefrologia Dialisi dell’ASL di Piacenza raccontato qualche mese fa, proprio su queste pagine. Durante la fase di maggior esposizione virale del Covid-19, nel dipartimento di Nefrologia e Dialisi dell’ASL di Piacenza è stata adottata la soluzione TESI eViSuS, un sistema unificato online costituito da Totem dotati di telecamere PTZ di rete di Axis, e da una Stazione di Controllo gestita con la piattaforma software sviluppata interamente da TESISQUARE, che consente di addestrare e guidare a distanza operatori sanitari, assistenti o gli stessi familiari del paziente, nell’esecuzione di procedure sanitarie. Questa soluzione ha già permesso di continuare a seguire i pazienti in dialisi ai più alti livelli di assistenza, evitando accessi impropri all’ospedale, pericolosi in termini di rischio di contagio. Axis ha fornito un importante contributo anche all’ASL di Verbano Cusio Ossola che, grazie alla soluzione TESI eViSuS, l’anno scorso ha vinto il premio dell’Osservatorio Digitale in Sanità.

L’adozione di queste nuove tecnologie, è sicuramente fondamentale per l’attuale contesto storico che stiamo vivendo ma è altrettanto importante sottolineare che non devono essere considerate valide solo per un breve periodo di tempo. Di fatto, la possibilità di trasmettere, registrare e rivedere gli eventi rimarrà cruciale in numerosi settori, rendendola quindi una risposta a lungo termine in diverse situazioni.

Per saperne di più

Martedì 23 marzo, alle ore 11:00, sarà possibile partecipare ad un webinar dedicato alle  soluzioni di trasmissione in streaming di elevata qualità che rendono possibile l’incontro fra persone, in qualsiasi momento e luogo, attraverso il live broadcast. Gli esperti Axis mostreranno come utilizzare al meglio una soluzione Axis in una vasta gamma di situazioni e settori, dalla trasmissione di eventi al monitoraggio in diretta.

Per non perdere l’occasione di interagire con gli esperti Axis e scoprire i diversi casi di successo  e progetti reali realizzati con tutorial live, registrati subito al webinar in streaming!