Comarch_MyCare

Un malato cronico o una persona anziana spesso sperimenta molte difficoltà nell’accedere ai servizi di assistenza sanitaria di base. Oggi la medicina lavora nella direzione di migliorare l’indipendenza e l’autonomia di queste persone direttamente all’interno del contesto abitativo, sostenendo loro e i caregiver nelle attività di cura e terapia quotidiane.

Scopri di più.

Un aiuto concreto arriva dalla tecnologia, che può assumere un ruolo fondamentale nel miglioramento della qualità dell’assistenza alle persone anziane o fragili, regalando una maggiore serenità a loro e alle loro famiglie.

I termini “teleassistenza” o “telemonitoraggio” oggi sono oggi ormai compresi quasi universalmente: soprattutto negli ultimi mesi, sono diventate sempre più frequenti le iniziative di televisita con lei quali è possibile incontrare virtualmente gli specialisti senza muoversi di casa e di telemonitoraggio, che permettono di monitorare da remoto i soggetti più fragili, come gli anziani.

Attraverso wearables e appositi dispositivi intelligenti si possono raccogliere i parametri vitali del paziente e comunicarli in tempo reale al medico che potrà decidere come intervenire tramite insights e un’analisi approfondita dei dati, tenendo sempre sotto controllo le condizioni di salute del paziente, adeguando la terapia e creando un percorso di cura personalizzato e centrato sulle effettive esigenze della persona assistita.

MyCare sceglie Comarch HomeHealth per monitorare da remoto le persone anziane al domicilio con semplicità

MyCare fornisce assistenza domiciliare per persone anziane, con patologie croniche e con disabilità, offrendo soluzioni su misura per il singolo assistito e la sua famiglia permettendo anche una maggiore indipendenza e libertà per il malato e i suoi caregiver.

Per migliorare la qualità dei servizi di assistenza, ha scelto di digitalizzare il processo di monitoraggio utilizzando il sistema di telemonitoraggio Comarch HomeHealth, un kit di dispositivi intelligenti per il monitoraggio da remoto dei parametri vitali della persona assistita.

Il kit può essere assemblato con diversi tipi di dispositivi. My Care ha scelto di inserire uno sfigmomanometro per la misurazione della pressione arteriosa, un termometro per la misurazione della temperatura corporea e un pulsossimetro per la misurazione della saturazione del sangue e del battito cardiaco.

I dispositivi sono associati alla piattaforma di telemedicina in Cloud Comarch eCare che alizza i dati raccolti, li elabora e li rende disponibili in real-time al personale sanitario che monitora remotamente lo stato di salute dell’assistito.

Ma come si utilizza il sistema di monitoraggio? La parola d’ordine è semplicità, anche grazie all’applicazione per tablet che effettua le rilevazioni passo dopo passo.  La rilevazione dei dati può avvenire in completa autonomia da parte del paziente ma MyCare ha scelto di utilizzare la modalità multi-paziente: l’operatore sanitario di MyCare gestisce i dispositivi di telemonitoraggio e rileva i parametri del paziente recandosi direttamente al suo domicilio.

“Abbiamo testato il sistema di Comarch per diverse settimane – spiega Pina Cautiello, Responsabile Erogazione Servizi @ MyCare –. Ci ha colpito l’estrema semplicità dell’applicazione e il supporto ricevuto da Comarch per il suo utilizzo. Il telemonitoraggio dei parametri ci permette di pianificare con più efficacia il piano assistenziale alla persona anziana e modificarlo secondo necessità, coadiuvando l’operatore nelle attività quotidiane e migliorando prevenzione e gestione delle patologie. Soprattutto in alcuni casi di malattie croniche, il parere/consulto con un medico è di fondamentale importanza: rassicura l’operatore e la famiglia, migliora la qualità dell’assistenza e della vita della persona anziana e, in alcuni casi, le salva la vita”.

Conclude Enzo Felici, CoFounder e Marketing Manager @ MyCare: “Comarch HomeHealth è una soluzione completa e semplice da utilizzare, che consente di integrare il telemonitoraggio dei parametri vitali, la telemedicina e il teleconsulto all’interno dei servizi di assistenza MyCare, completando, di fatto, il lavoro svolto dal personale MyCare in famiglia”.

Per scoprire di più su come MyCare ha implementato la tecnologia di Comarch per migliorare il monitoraggio dei pazienti fragili scarica il case study dedicato a questo link.