Exprivia|Italtel sta sviluppando un avanzato sistema di Refertazione Radiologico (RIS) che utilizza anche algoritmi basati sull’intelligenza artificiale

Exprivia|Italtel e la Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica (SIRM) hanno avviato un progetto comune di ricerca in Radiomica, che ha l’obiettivo di ottimizzare le informazioni Diagnostiche delle indagini radiologiche e di individuare ulteriori reperti che siano di ausilio nel predire con maggiore precisione e con largo anticipo l’insorgenza dei tumori, la loro evoluzione e scegliere la terapia più efficace, a cominciare da quelli al seno, i primi su cui concentrare l’avvio del progetto.

Al via la sperimentazione

È, infatti, al via un’estesa sperimentazione nel settore oncologico coordinata dalla SIRM, società scientifica a cui aderiscono la quasi totalità dei medici radiologi italiani, oltre 10.000.

Exprivia, grazie alla collaborazione con la sezione di senologia della SIRM, sta sviluppando un avanzato sistema di Refertazione Radiologico (RIS), che raccoglie le informazioni relative alle anamnesi, fattori predisponenti, diagnosi radiologica ed elementi di Radiomica.

Tutte queste informazioni sono elaborate con algoritmi di Intelligenza Artificiale, in grado di affiancare i medici specialisti nelle decisioni cliniche.

Commenti

“Abbiamo accolto con entusiasmo l’invito a collaborare con la Società Italiana di Radiologia Medica, una delle principali società di ricerca medica italiane – dichiara Domenico Favuzzi, a capo di Exprivia|Italtel -. L’impiego del nostro sistema RIS, infatti, consentirà̀ di condividere e rendere fruibili ai vari centri di ricerca, in tempo reale, referti, immagini e dati elaborati con tecniche di Intelligenza Artificiale e facilitarne lo studio ai fini diagnostici e terapeutici“.