Oltre 1200 persone coinvolte nella prima fase dell’iniziativa di Barilla, Coop e Danone per educare a modelli alimentari corretti. Al via la seconda fase

Concorso ViviSmart

Il progetto ViviSmart mette in campo la tecnologia per invogliare sempre più famiglie e bambini a scoprire come perseguire uno stile di vita sano partendo dall’alimentazione.

Ad affiancare le iniziative rivolte direttamente ai bambini e alle scuole, aBCD propone una vera e propria campagna di edutainment, rivolta alla popolazione di 4 città italiane – Milano, Bari, Parma e Genova – per educare bambini e famiglie a modelli alimentari corretti attraverso il gioco e le nuove tecnologie: pima di fare la spesa, le persone possono infatti fare una “spesa multimediale simulata” attraverso un visore – l’Oculus GO – e un totem interattivo.

“Per coinvolgere le famiglie e le comunità locali, aBCD ha deciso di avvalersi della collaborazione dei supermercati e ipermercati Coop, ossia il luogo dove le persone fanno abitualmente la spesa e quindi influenzano in modo importante le proprie abitudini alimentari – sostiene Carlo Alberto Pratesi, docente Università Roma Tre3 e portavoce del progetto –. I risultati della prima parte del concorso sono ottimi sia per numeriche di partecipazione, sia per coinvolgimento delle persone e ci spingono a proseguire con entusiasmo nella seconda parte del concorso”.

Durante la prima fase della campagna svoltasi dal 22 marzo 7 aprile, le persone hanno dovuto comporre la spesa perfetta per una settimana nel minor tempo possibile, scegliendo digitalmente tra gli ingredienti disponibili. Coinvolti già 1200 partecipanti, di cui 800 iscritti al concorso. E di queste ben il 60 % sono rappresentate da famiglie con bambini, a testimonianza dell’interesse per l’iniziativa da parte di tutte le età.

La seconda fase del concorso si terrà negli stessi punti vendita a partire dal 3 maggio e fino al 26 maggio, e questa volta le persone saranno chiamate a creare i migliori abbinamenti possibili di piatto per ogni momento della giornata.

“L’idea è quella di educare e allo stesso tempo divertire, e, inaspettatamente un forte coinvolgimento arriva dalle persone più anziane, attirate dalle nuove tecnologie, che fanno di tutto per non essere da meno di figli e nipoti”, aggiunge Pratesi.

Il concorso si articola in due attività: un edugame svolto attraverso un Oculus GO e un quiz svolto attraverso un totem interattivo. Entrambe le attività permettono di accumulare punti, che, alla fine delle due fasi del concorso, permettono di vincere 8 Oculus Go® 32 GB, ossia un visore multimediale per ogni punto vendita.

I punti vendita coinvolti:

– Coop Palmanova, Milano
– Ipercoop Piazza Lodi, Milano
– Coop il Mirto, Genova
– Coop L’Aquilone, Genova
– Coop Collecchio, Parma
– Coop di Fidenza, Parma
– Ipercoop Santa Caterina, Bari
– Ipercoop Japigia, Bari