La nuova prima app di telemedicina ha il sostegno di Molteni Farmaceutici e Samsung Italia

Si chiama NexTelemed la prima applicazione di telemedicina al servizio dei pazienti oncologici nata dalla volontà del Dottor Michele Sofia, Medico Palliativista e Direttore del Dipartimento Interaziendale per le Cure Palliative e per la Terapia del Dolore dell’ASST Rhodense di Garbagnate Milanese (MI).

Annunciato ufficialmente in occasione della recente Milano Digital Week, il progetto che vede il sostegno fattivo di Samsung Italia e Molteni Farmaceutici, da sempre attiva nella realizzazione di soluzioni terapeutiche per il trattamento del dolore e delle dipendenze, è al momento rivolto ai pazienti in cure palliative domiciliari in Lombardia.

Per loro, NexTelemed consente di eseguire 24 ore su 24 televisite e teleconsultazioni e, soprattutto, di telemonitorare a distanza il sintomo dolore del malato. Il dolore, secondo gli esperti in cure palliative, è infatti il quinto parametro vitale di un paziente e monitorarlo permette a chi fornisce le cure e agli operatori sanitari di valutare e modulare in tempo reale l’assistenza, per somministrare una terapia adeguata.

L’ASST Rhodense assiste a domicilio quasi 600 pazienti, di questi sono 100 i più bisognosi di un monitoraggio continuo che hanno avuto accesso al progetto di telemedicina.

Come riferito in una nota ufficiale da Rodolfo Perriccioli, Marketing Manager di Molteni Farmaceutici: «Grazie a questa semplice ma rivoluzionaria app, il paziente in cure palliative domiciliari riesce a beneficiare, nella tranquillità della propria casa, di tutto il supporto medico di cui necessita. Abbiamo sostenuto sin dal principio la app del dottor Sofia perché sappiamo bene quanto sia importante monitorare il dolore e la corretta somministrazione di queste terapie».