NO-Q_App_screening di massa_covid

Una soluzione digitale per eliminare le code ai drive in e nei presidi per effettuare i tamponi molecolari. Se lo screening di massa conclusosi recentemente in Alto Adige è stato un successo, lo si è dovuto anche alla possibilità di poter prenotare l’appuntamento per il test rapido. Ciò ha evitato la formazione di lunghe code all’esterno con conseguenti assembramenti e ha eliminato i tempi d’attesa. A permettere tutto ciò è stato NO-Q, tecnologia innovativa sviluppata dalla software house altoatesina Vertical Life, specialista nella digitalizzazione dell’arrampicata e composta da un team di trenta persone tutte legate dalla stessa passione per il climbing.

In totale sono stati ventiquattro i comuni altoatesini che hanno permesso ai propri cittadini di prenotare il test rapido, tra cui Bressanone, Brunico e Vipiteno. La piattaforma ha registrato in totale 58.964 prenotazioni su un totale di 71.281 partecipanti allo screening in quei comuni, ovvero l’82,72% delle persone aveva prenotato l’appuntamento per il test. Anche gli organizzatori e i responsabili dello screening hanno confermato come in questi comuni le procedure di accettazione e svolgimento del test siano risultate molto meno impegnative e più efficienti.

Matthias Polig, CEO di Vertical Life
Matthias Polig, CEO di Vertical Life

«Siamo molto contenti di aver potuto contribuire in maniera attiva e con successo a questa maxi operazione provinciale senza precedenti – commenta Matthias Polig, CEO di Vertical Life –. Era fondamentale riuscire ad evitare qualsiasi tipo di assembramento e snellire le procedure dei test, facilitando anche i compiti del personale impiegato nei tre giorni. E per questo siamo contenti di avercela fatta».

La piattaforma NO-Q, che è già utilizzata da un istituto privato – Brixsana – per le prenotazioni di test e appuntamenti, verrà adottata anche per le prenotazioni dei prossimi test di massa che si svolgeranno a Innsbruck, Austria. Anche diverse farmacie che svolgono tutt’ora i test rapidi hanno dimostrato interesse verso il prodotto. Inoltre, nel maggio scorso, l’applicazione, dopo essere stata adottata da musei, organizzatori di eventi e centri per il nuoto tra cui l’Aquarena di Bressanone, ha spopolato in Germania con numerose richieste che arrivano soprattutto dai centri sportivi.

La soluzione

Dopo settimane di chiusure forzate legate all’emergenza Covid-19, molte aziende si sono trovate di fronte a sfide finora sconosciute. Mettere insieme ad esempio la tutela della salute con la rapida gestione dei processi organizzativi di tutti i giorni. L’innovativo sistema di check-in NO-Q aiuta a soddisfare questi requisiti in modo molto semplice, sia per l’azienda che per gli ospiti. Da una parte le aziende possono determinare il numero massimo di visitatori, la durata del soggiorno e gli orari scaglionati di check-in. Dall’altra i clienti prenotano la loro visita in anticipo o, in alternativa, direttamente in loco, attraverso lo smartphone facendo il check-in con il biglietto ricevuto via e-mail. In questo modo i tempi di attesa al check-in sono ridotti e le aziende possono offrire un sistema equo e trasparente per gestire al meglio i flussi di clienti nell’arco degli orari di apertura, prenotando finestre temporali o le cosiddette slot.

Attraverso NO-Q si offre inoltre la possibilità di conservare le informazioni riguardanti la visita per il tracciamento dei contatti. I dati vengono custoditi e successivamente cancellati, in linea con le norme di protezione della privacy. Al posto di elenchi cartacei redatti a mano, sarà così possibile richiamare i dati relativi alle visite con un semplice clic.