Analog Devices_ventilatore in terapia intensiva

Analog Devices (ADI), ha annunciato oggi una serie di azioni per sostenere la lotta mondiale alla pandemia del COVID-19, accelerando la produzione delle sue tecnologie dedicate al settore medicale che possono aiutare a combattere il coronavirus. Queste includono tecnologie di misura e controllo essenziali utilizzate in apparecchiature mediche fondamentali per la diagnostica e il trattamento dei pazienti COVID-19: ventilatori, respiratori, sistemi di test diagnostici, pompe per infusione, monitor per pazienti e sistemi di imaging, come scanner CT e radiografie digitali.

ADI è impegnata a fare tutto il possibile per garantire la fornitura e accelerare le spedizioni dei nostri prodotti medicali indispensabili per le apparecchiature mediche utilizzate in prima linea nella lotta contro il COVID-19. Stiamo inoltre sfruttando la nostra esperienza collaborando con aziende che realizzano biosensori, con i settori di ricerca ospedalieri e partecipiamo al progetto internazionale open source del ventilatore polmonare per fornire una tecnologia all’avanguardia e un’assistenza alla progettazione dove è più necessario”, ha dichiarato Vincent Roche, Presidente e CEO. “Il nostro team è orgoglioso di sostenere il personale medico, che sta lavorando duramente per farci superare tutto questo, curando in tutto il mondo i pazienti fortemente colpiti da COVID-19”.

Per rispondere alle crescenti esigenze dei nostri clienti del settore medicale, ADI ha intrapreso diverse azioni:

• Analisi quotidiana dell’arretrato degli ordini per identificare e dare priorità ai clienti che sono produttori di apparecchiature mediche essenziali, a seguito delle difficoltà sempre maggiori nell’approvvigionamento.
• Predisposizione di linee produttive dedicate per aumentare la produzione di componenti medicali e soddisfare la maggiore domanda da parte delle strutture sanitarie.
• Ai team di produzione sono state fornite attrezzature di protezione, linee guida per il necessario distanziamento sociale e procedure di lavoro corrette per l’igiene al fine di garantire al massimo la loro salute e sicurezza.
• Collaborazione con le amministrazioni locali in tutto il mondo per garantire che le strutture di ADI e di terze parti rimangano in funzione, in modo che possano continuare a produrre questa tecnologia medicale essenziale.