A Villa Igea la prima gastrectomia sub-totale effettuata con il sistema da Vinci seguendo un approccio innovativo che si ispira ai canoni giapponesi

casa di cura villa igea

Siamo alla Casa di Cura Villa Igea, centro di eccellenza nelle Marche per gli elevati standard qualitativi di servizi, tecnologie diagnostiche e di intervento come nel caso del sistema robotico da Vinci.

Una realtà che nel corso degli anni ha investito nell’innovazione tecnologia e dove le procedure chirurgiche con la piattaforma robotica da Vinci sono in forte crescita.

E’ qui che l’equipe chirurgica guidata dal Prof. Cristiano Huscher, direttore della chirurgia oncologica robotica del Policlinico di Abano Terme, ha effettuato nei giorni scorsi una gastrectomia sub-totale interamente robotica su una paziente affetta da un tumore alla parte distale dello stomaco.

“L’eccezionalità della procedura – afferma il Prof. Huscher – sta nell’esecuzione in modalità totalmente robotica con una tecnica innovativa e pionieristica da me messa a punto e che trae ispirazione dai modelli giapponesi. La ricostruzione dello stomaco con ansa intestinale, è stata effettuata con una sutura robotica completamente manuale attraverso la quale lo stomaco è stato unito all’intestino, senza l’utilizzo di suturatrici meccaniche, riducendo così i rischi di cedimento.

Una particolarità – continua Huscher- sta anche nel fatto che le due parti da suturare siano state controllate con il verde di indocianina, tecnica che ha consentito di verificare la presenza di ossigeno in ogni parte”.

I vantaggi della procedura applicata sono stati immediatamente visibili: sia per la maggior precisione e qualità nelle modalità di intervento, sia in termini di ripresa della paziente alla quale sono stati garantiti tempi di recupero nettamente inferiori rispetto alla chirurgia tradizionale, sia per la possibilità’ di poter configurare una resezione gastrica robotica personalizzata, calibrando la grandezza della sutura che si desidera per ogni paziente.

Un altro vantaggio importante risiede nel fatto che la parte malata è stata eliminata attraverso la vagina, rimozione che comporta una buonissima tolleranza poiché causa poco dolore, una maggiore radicalità e un intervento personalizzato sull’anatomia del paziente, grazie alla precisione del movimento dei bracci robotici anche in distretti difficili da raggiungere.

Da anni la Casa di Cura Villa Igea, parte del Gruppo Policlinico di Abano Terme, è orientata al futuro e all’innovazione garantendo la migliore qualità assistenziale attraverso la presenza di tecnologia moderna e avanzata in ogni settore che viene utilizzata sia in ambito diagnostico (RMN e TAC) sia in ambito di cura (sistema robotico da Vinci, Laser ad Holmio, sistema robotico Mako per la chirurgia protesica).