L’emergenza Covid-19 ha accelerato la scelta di molti medici e professionisti sanitari in tutta Europa di dotarsi di strumenti di sanità digitale per visitare i propri pazienti anche da remoto. LIVI Connect è stata scelta come fornitore digitale del NHS (Servizio Sanitario Nazionale Britannico) per fornire consulenze video durante la pandemia

LIVI-Connect_teleconsulto

Pensato per alleviare la pressione sui sistemi sanitari durante l’emergenza COVID-19, LIVI ha lanciato anche nel nostro paese la piattaforma web gratuita LIVI Connect, che collega qualsiasi operatore sanitario con i propri pazienti tramite video consultazioni. Il servizio è stato concepito come un metodo facile e sicuro durante la pandemia per garantire l’accesso dei pazienti alle cure sanitarie.

Al medico basterà registrarsi alla piattaforma per poter offrire ai propri pazienti un video consulto. Verrà inviato loro un link via sms per cui al paziente basterà un click (senza bisogno di iscriversi) per iniziare la visita online.

L’emergenza sanitaria ha accelerato lo sviluppo di soluzioni innovative che permettono di tutelare i gruppi vulnerabili della nostra società e aiutare il personale socio-sanitario in prima linea. Piattaforme come Livi Connect permettono ai professionisti sanitari da una parte di lavorare in modo flessibile e a distanza, senza rischi per sé stessi e per gli altri, soprattutto proteggendo i pazienti più fragili da rischi di contagio e dall’altra di ridurre il numero di pazienti in coda negli ambulatori.

Grazie alla sua semplicità ed efficacia nell’utilizzo, la piattaforma aiuterà ad assicurare, durante tutta la fase 2 e anche a termine dell’emergenza sanitaria, che i medici possano continuare a visitare i propri pazienti. Questo è particolarmente importante per i professionisti che seguono persone che soffrono di malattie croniche, senza così esporli a pericoli di contagi ma garantendo al tempo stesso assistenza continuativa.

“Il coronavirus ha accelerato l’adozione dell’assistenza sanitaria digitale in tutta Europa, permettendo a migliaia di pazienti di vedere un medico in tutta sicurezza rimanendo a casa, con un solo click” ha dichiarato Johannes Schildt, CEO e co-fondatore di KRY/LIVI “. Siamo lieti che la nuova piattaforma stia apportando benefici al sistema: abbiamo visto un incremento di +500 appuntamenti al giorno. Inoltre, è triplicato il numero di pazienti che la utilizzano nella fascia dei 50+, dimostrando che il digitale sta incrementando l’accesso all’assistenza sanitaria in tutte le fasce demografiche. Desideriamo che un numero ancora maggiore di operatori sanitari si iscriva. LIVI Connect è un modo sicuro e semplice per gestire la domanda dei pazienti e mantenere un’assistenza costante, senza alcun costo”.

“Da quando è iniziata la pandemia, usare la piattaforma mi ha aiutato moltissimo ad assistere i pazienti, evitando il contatto diretto quando non era strettamente necessario” ha dichiarato Alessio Platania, medico italiano che esercita nel Regno Unito “. È facile da usare e assolutamente intuitiva. Al paziente basta un click, al resto ci penso io. Prima il mio impiego sulla piattaforma poteva definirsi “part-time”. Oggi, da quanto è iniziata la pandemia, uso la piattaforma in maniera regolare e full time per assistere i pazienti, evitando il contatto diretto quando non strettamente necessario”.

Livi Connect in Europa

Nel Regno Unito, LIVI Connect è stato scelto come fornitore digitale del NHS per fornire consulenze video durante la pandemia COVID-19

In Norvegia, LIVI Connect è nell’elenco delle piattaforme video suggerite dalla Direzione del Ministero della Salute per la sanità digitale, che gli operatori sanitari possono utilizzare per la pratica della telemedicina
Nel Regno Unito, LIVI collabora con il City Health Care Partnership del NHS per garantire che le persone della zona abbiano accesso a cure di alta qualità per la salute mentale durante e dopo l’epidemia di coronavirus.

Quasi un terzo (28%) dei pazienti francesi dichiara che avrebbe visitato il Pronto Soccorso inutilmente se non avesse avuto accesso ai servizi di Livi Connect

In Svezia, il 93% dei pazienti dichiara che gli appuntamenti digitali possano sostituire in maniera efficace gli appuntamenti fisici – aggiungendo così capacità al sistema.

Nel Regno Unito, oltre un terzo (38%) dei pazienti utilizza servizi offerti da LIVI perché non può ottenere un appuntamento con un medico di base in tempi rapidi.