Prima presentazione a Bari. In gara idee da tutta Italia

eHealth4all

Manca ancora un mese esatto alla scadenza per presentare i progetti partecipanti alla quarta edizione del Premio eHealth4all dedicato al miglior progetto informatico di prevenzione “made in Italy”.

Il termine è infatti il prossimo 15 marzo. Piccole e grandi imprese informatiche, produttori di software ed hardware, istituzioni sanitarie pubbliche e private, Asl e regioni, atenei e ospedali affilano le armi per un concorso 2019-21 che potrebbe profilarsi hi-tech, vista l’alta partecipazione di concorrenti privati e di prototipi di dispositivi medici avveniristici all’edizione precedente.

Il dato è emerso a Bari il 7 febbraio alla presentazione in anteprima assoluta della manifestazione, presenti l’ideatrice Ornella Fouillouze e rappresentanze del Distretto Produttivo dell’Informatica in Puglia, che con la stessa Assintel, ClubTi Milano, ClubTi Triveneto e CDTI Roma organizza questa edizione del Premio. «Abbiamo deciso di organizzarci in più città per costruire un concorso veramente nazionale, nato sì a Milano ma rivolto a tutto il made in Italy dell’informatica», spiega Fouillouze. E aggiunge: «Se nella prima edizione era al centro il device che dava consigli sugli stili di vita, nella seconda l’app che aiutava le famiglie più svantaggiate nel rapporto con la Sanità – ad esempio gli immigrati – a colmare i gap e nella terza la capacità dei dispositivi di dialogare tra loro, quest’anno puntiamo sulla value based healthcare, e sul valore aggiunto che si può trarre da un dispositivo quando il suo uso dà esiti misurabili di miglior salute o miglior qualità di vita».

Ma torniamo alla scadenza di marzo; chi avesse un progetto “candidabile” – il bando è al link https://ehealth4all.it/wp-content/uploads/2020/01/BANDO-EHEALTH4ALL-2020-2021.pdf – può presentarlo già sul sito inserendo i file con la specifica procedura guidata o inviare la documentazione online a ClubTi@assolombarda.it entro la mezzanotte del 15/3.

Dopodiché avverrà una prima selezione ad opera di una commissione designata dal Comitato Scientifico Quest’ultimo, composto da esponenti del mondo istituzionale, della sanità, della medicina, dell’informatica, della comunicazione, annuncerà ad aprile i finalisti che verranno presentati a giugno. Dalla data di presentazione, i concorrenti selezionati saranno monitorati per un anno.

A giugno 2021 è prevista la premiazione. Intanto, molto più a breve scadenza, a Milano sarà presentato ufficialmente il concorso il 25 febbraio pomeriggio presso Confcommercio.