Il progetto pilota gratuito Mo.Ca.R. sarà presentato il 4 aprile da Federfarma, ASST Ospedale Santi Paolo e Carlo e Motore Sanità

Nato per prevenire le complicanze della fibrillazione atriale, Mo.Ca.R. (Monitoring Cardiac Rhythm) è un progetto di prevenzione frutto della collaborazione tra Federfarma e l’ASST Ospedale Santi Paolo e Carlo.

In partnership con Motore Sanità diventerà possibile offrire a tutti, in maniera gratuita, la possibilità di effettuare un controllo veloce e semplice del proprio battito cardiaco in 30 farmacie del territorio milanese, che verranno dotate di apparecchi predisposti ad hoc.

Con questi i cittadini potranno liberamente misurare il proprio battito cardiaco con un semplice apparecchio che determinerà per 30 secondi la traccia elettrocardiografica in monocanale. Non è un ECG a 12 derivazioni completo, ma è in grado già di dare una traccia indicativa del battito di chi lo utilizza e con dei semplici segnali visivi fa sapere al fruitore se il battito è regolare o se sono necessari maggiori accertamenti. Un piccolo gesto che, secondo gli esperti, può salvare delle vite.

L’aritmia, infatti, è un disturbo della frequenza o del ritmo cardiaco: durante gli episodi di aritmia il cuore può battere troppo velocemente, troppo lentamente oppure con un ritmo irregolare. Chi soffre di fibrillazione atriale può non avvertire alcun sintomo ma, anche se asintomatica, la condizione può far aumentare il rischio di infarto, mentre alcuni pazienti avvertono invece dolore al torace, soprattutto se il ritmo del battito è molto rapido.

La fibrillazione atriale può, dunque, dare origine a due complicazioni principali: ictus e arresto cardiaco. Questo tipo di aritmia è diffusa nella popolazione generale ma purtroppo spesso non viene diagnosticata in tempi rapidi, determinando complicanze a volte molto importanti. Quando invece viene scoperta, si possono fare degli accertamenti per capirne l’origine al fine di trattarla al meglio.

Prevenire è meglio che curare
Da qui la volontà di far nascere un progetto pilota gratuito organizzato ai soli fini di prevenzione basata sull’utilizzo di un innovativo macchinario che permette ai cittadini di controllare in modo autonomo e intuitivo la propria frequenza cardiaca, mettendo in luce se ci sono problemi e se quindi sono necessari maggiori accertamenti.

Del progetto Mo.Ca.R. e della sua applicazione se ne parlerà più diffusamente il prossimo 4 aprile, alle ore 12, in una conferenza stampa che si terrà presso Palazzo Lombardia, nella Sala Opportunità.

Interverranno, tra gli altri: Giulio Gallera, Assessore al Welfare Regione Lombardia, Stefano Carugo, Direttore Cardiologia – Unità Coronarica, ASST Santi Paolo e Carlo, Milano, Annarosa Racca, Presidente Federfarma Lombardia, e Matteo Stocco, Direttore Generale ASST Santi Paolo e Carlo.